BenessereLettura 3 minuti

La mora: proprietà, valori nutrizionali e benefici

Mora-Proprietà-Benefici-Valori-nutrizionali_Sant'Orsola

La mora: un concentrato di bellezza, bontà e proprietà benefiche

La mora appartiene alla grande famiglia dei frutti di bosco (anche se sarebbe più corretto chiamarli “piccoli frutti”), e sicuramente trova spazio nei ricordi estivi di molti di noi: quante volte ci siete ritrovati a raccoglierle ai bordi delle strade di campagna durante una passeggiata primaverile, o nel periodo estivo? Una cosa è certa: questo frutto dal colore nero intenso e dal gusto aspro e al tempo stesso delizioso, vanta anche molte proprietà nutrizionali capaci di apportare benefici al nostro organismo, nell’ambito di una dieta sana ed equilibrata.

Scopriamo insieme alcune curiosità sull’origine delle more e approfondiamo, poi, quelle che sono le proprietà, i benefici e i valori nutrizionali.

La mora: origine e curiosità

La mora di rovo è una pianta del genere Rubus della famiglia delle Rosacee, che cresce su arbusti con foglie molto piccole che nascono da rami privi di spine (a differenza di quelli pungenti del rovo selvatico). Questi succulenti frutti di bosco si distinguono in diverse varietà. In particolare, noi di Sant’Orsola coltiviamo la varietà Lochness e Chester.

Originariamente l’Europa Centro-Settentrionale è stata la zona più fertile per la coltivazione della mora che, col tempo, si è diffusa anche nel Magreb e nell’Asia Meridionale. Nel resto del mondo, invece, la coltivazione della mora ha una storia più recente e spesso la dimensione delle aree coltivate è nettamente inferiore. Ad oggi, la mora è ampiamente coltivata in Europa e negli Stati Uniti.

Le diverse “palline”, sode e succose, che compongono in frutto e gli donano il suo aspetto caratteristico hanno un nome ben preciso: si chiamano drupe, o drupeole. Il fiore della mora, che solitamente comincia ad apparire tra il mese di aprile e maggio, dunque all’inizio della primavera, ha un colore tra il bianco e il rosato. La raccolta avviene invece nei mesi più caldi, quando il frutto è abbastanza maturo e presenta il tipico sapore intenso, fatto di deliziosi contrasti tra il dolce e l’acidulo.

La mora: proprietà e benefici

In cucina la mora si presenta come un frutto molto versatile. Dalla marmellata a golose torte o cheesecake fatte in casa, questi piccoli frutti sono molto utilizzati per arricchire ricette dolci e salate, dalle classiche fino a quelle più originali.

Oltre ad essere un ingrediente ideale, le more, come molti altri frutti di bosco, possiedono importanti proprietà nutrizionali che, nell’ambito di una dieta equilibrata e di uno stile di vita sano, possono apportare diversi benefici all’organismo.*

Vediamo insieme quali sono le proprietà della mora di rovo e quali, invece, i benefici che ne derivano.

La mora è innanzitutto fonte di vitamina C, come la gran parte dei frutti di bosco. Grazie a questa proprietà contribuisce alla formazione di collagene per il normale funzionamento dei vasi sanguigni, delle ossa, delle cartilagini e delle gengive. Ma ancor più importante è la funzione chiave che svolge nei processi fisiologici, tra cui il mantenimento di una corretta funzione del sistema immunitario.

I benefici che le more restituiscono alla nostra salute nell’ambito di una dieta sana non finiscono qui. Questo gustosissimo frutto di bosco, infatti, aiuta a combattere lo stress e la stanchezza ed è un valido alleato anche per il normale funzionamento del sistema nervoso.

Infine, per sua natura, la mora vanta anche un basso contenuto di zuccheri e, come vedremo più avanti, è ottima anche nell’ambito di un regime alimentare ipocalorico o per essere consumata come spuntino post allenamento.

*tutte le proprietà indicate si riferiscono a una quantità di circa 100 g di prodotto. 

Mora-proprietà-benefici-valori-nutrizionali-Sant'Orsola

La mora: valori nutrizionali

Finora abbiamo parlato delle proprietà e dei benefici della mora, ma quali sono, invece, i suoi valori nutrizionali?
Vediamo insieme i valori nutrizionali riferiti a 100 grammi di prodotto:

  • Energia: 44 kcal/185 kj
  • Carboidrati: 8,1 g
  • Zuccheri: 8,1 g
  • Proteine: 1,3 g
  • Grassi: 0 g
  • Acidi grassi saturi: 0 g
  • Fibre: 3,2 g
  • Vitamina C: 19 mg
  • Sale: 0 g

Questo gustosissimo piccolo frutto, inoltre, contiene anche polifenoli e antociani.

Adesso non vi resta che scoprire quali sono le ricette più golose con le more come protagoniste. Noi di Sant’Orsola abbiamo sempre qualche consiglio da darvi. Venite a scoprire di più navigando nel nostro blog Berryness!

Alcuni assaggi:
Budino alle more
Ghiaccioli alle more