La fragola
L'abbraccio più avvolgente

Così semplice, così buona. Troverai pochi frutti avvolgenti come la fragola Sant’Orsola. Un sapore dolce e gustoso, che sa coccolare, così familiare e al tempo stesso tutto da scoprire e assaporare ancora, e ancora.

Buona, ma non solo

Valori nutrizionali per 100 g

La fragola è composta al 90% di acqua ed è un frutto naturalmente a basso contenuto calorico, privo di grassi e senza sodio. Una porzione da 100 g, inoltre, è ricca di vitamina C, che contribuisce*:

  • al normale funzionamento del sistema immunitario
  • al mantenimento della normale funzione del sistema immunitario durante e dopo uno sforzo fisico intenso
  • alla protezione delle cellule dallo stress ossidativo
  • alla riduzione della stanchezza e dell’affaticamento
  • al normale metabolismo energetico
  • al normale funzionamento del sistema nervoso
  • alla normale formazione di collagene utile a sua volta per la normale formazione di vasi sanguigni, ossa, cartilagini, gengive, pelle, denti

* nell’ambito di una dieta equilibrata e variegata e di uno stile di vita sano.

Le nostre fragole

La fragola è una pianta della famiglia delle Rosacee, appartenente al genere Fragaria. La pianta è composta da piccioli sottili, su cui si innestano foglie trilobate, dalla forma ovaleggiante e dal colore verde intenso. I suoi piccoli fiori bianchi, dalle striature rosate, sbocciano ogni anno tra la primavera e l’estate.

Sant’Orsola ne coltiva diverse varietà, tra cui Elsanta (particolarmente saporita e lucente), Murano, Antea, Aprica e Vivara.

Le fragole Sant’Orsola, per rispettare i nostri standard qualitativi, devono apparire intere e di consistenza soda, pulite e senza lesioni sulla superficie, con un calice dal peduncolo verde. Il colore tipico del frutto è un bel rosso brillante, e il sapore dolce è perfettamente equilibrato dalla presenza di note acidule.

Non tutti sanno che la fragola è un “falso frutto”: i frutti veri e propri, infatti, sono i cosiddetti acheni, ossia i semini gialli che si possono notare sulla sua superficie.

Già conosciuta in epoca preistorica, pare che la sua coltivazione ebbe origine nell’antica Grecia e nei giardini Latini, e a partire dal 1500 il suo utilizzo divenne sempre più frequente: come ornamento, piacere della tavola e per le sue presunte proprietà medicinali.

Vengono coltivate secondo i principi della “Produzione Integrata”, che seguono le Linee Guida Nazionali in vigore.

Scopri come le coltiviamo

Siamo delicati, trattaci con cura.
Conservaci in frigo, tra +4 e +8 °C e lavaci solo prima di servirci.

Origine e disponibilità

Gen
Feb
Mar
Apr
Mag
Giu
Lug
Ago
Set
Ott
Nov
Dic
Sicilia
Basilicata
Campania
Veneto
Trentino
Estero
(Olanda, Belgio)

Scopri gli altri frutti

Cerchi la freschezza del lampone, il dolce-acidulo della mora o la raffinatezza del ribes? Preferisci la croccantezza del mirtillo o l’abbraccio avvolgente della fragola?

We love Instagram

Scatta le tue foto con i nostri frutti e usa il tag #berryness. Pubblicheremo le più belle sul nostro profilo!

Certificazioni e riconoscimenti

Global GAP
Grasp
ISO 14001
Premio Conai
Dichiarazione R-PET
Produzione integrata
IFS Food