Il Mirtillo Residuo Zero*
Un piccolo gigante buono

Il primo Mirtillo certificato Residuo Zero*, nato, cresciuto e raccolto in Italia. Una novità esclusiva Sant’Orsola, tutta da scoprire.

* CSQA DTP 021 – CERT.N.57433 Residui di fitofarmaci di sintesi chimica inferiori al limite di misurabilità (<0,01 mg/kg)

Identikit

Certificazione

Come è nato

Quando lo trovi

Come lo coltiviamo

Dove cresce

Identikit

Il Mirtillo Residuo Zero* di Sant’Orsola è un piccolo frutto che, al momento della raccolta, non presenta alcun residuo rilevabile di prodotti fitosanitari.
Questo significa che eventuali trattamenti, usati sulle piante in caso di estrema necessità e con il solo fine di proteggerle e mantenerle in salute, si degradano naturalmente senza lasciare alcuna traccia rilevabile sul frutto.
Un mirtillo completamente “clean”, capace di farsi notare anche per il suo aspetto: un piccolo gigante tondo dalla buccia color indaco, con un cuore di polpa verde chiaro e un leggero strato di pruina (la cera bianca naturale che lo protegge) ad avvolgerlo come un mantello. Fonte di fibre e di vitamina C**, la sua croccantezza e il suo sapore, ne siamo certi, sapranno conquistarvi!

* CSQA DTP 021 – CERT.N.57433 Residui di fitofarmaci di sintesi chimica inferiori al limite di misurabilità (<0,01 mg/kg)
** Valori riferiti a una porzione di 100 g di prodotto.

Certificazione

Il Mirtillo Residuo Zero* è un prodotto certificato la cui coltivazione viene regolata dal Disciplinare Tecnico di Sant’Orsola. I trattamenti fitosanitari con i quali proteggiamo le nostre piante, scelti tra quelli a minore impatto ambientale e usati solo se strettamente necessario, ci permettono di ottenere mirtilli che, al momento della raccolta, non presentano residui di fitofarmaci rilevabili dagli strumenti analitici (<0,01 mg/kg). Questi trattamenti, inoltre, vengono sempre effettuati molto prima della fase di maturazione dei frutti.
È un risultato importante,che puntiamo ad estendere con il tempo anche agli altri piccoli frutti dell’offerta Sant’Orsola, che già presentano un residuo di trattamenti fitosanitari inferiore del 70% rispetto ai limiti imposti dalla legge.

* CSQA DTP 021 – CERT.N.57433 Residui di fitofarmaci di sintesi chimica inferiori al limite di misurabilità (<0,01 mg/kg)

Come è nato

L’avventura che ci ha portati al traguardo del Mirtillo Residuo Zero* parte da lontano, ed è frutto della passione e dei valori che guidano Sant’Orsola da più di 40 anni.
Da sempre portiamo innovazione in campagna e lavoriamo con i produttori per creare le condizioni ottimali alla crescita dei nostri frutti: limitando il più possibile l’uso di trattamenti, favorendo le tecniche di Produzione Integrata (come gli insetti utili), potenziando le attività di Ricerca e Sviluppo. È la tenacia nel credere e lavorare con entusiasmo a una produzione sempre più sostenibile e a nuove frontiere, ad averci premiati.
Un traguardo sì, ma anche e soprattutto uno stimolante punto di partenza!

* CSQA DTP 021 – CERT.N.57433 Residui di fitofarmaci di sintesi chimica inferiori al limite di misurabilità (<0,01 mg/kg)

Quando lo trovi

Il Mirtillo Residuo Zero* è, a tutti gli effetti, un frutto di stagione. Viene attualmente raccolto nei mesi di marzo, aprile e maggio ed è solo in questo periodo che, per ora, è possibile trovarlo nei migliori supermercati e negozi ortofrutta.
Le ragioni di questa disponibilità limitata sono dovute al fatto che i campi in cui, per primi, siamo stati in grado di produrlo, si trovano in zone dove è proprio tra marzo e maggio che avviene il naturale ciclo di fruttificazione del mirtillo. Le particolari condizioni del clima e l’habitat ideale trovato in questi territori, caratteristiche fortemente legate alla stagionalità, ci hanno consentito così di far crescere, baciati dal sole, mirtilli di qualità come quelli Residuo Zero*.

* CSQA DTP 021 – CERT.N.57433 Residui di fitofarmaci di sintesi chimica inferiori al limite di misurabilità (<0,01 mg/kg)

Come lo coltiviamo

Il Mirtillo Residuo Zero* viene attualmente coltivato con la tecnica del fuori suolo, che permette di ridurre il rischio di malattie della pianta, di limitare i trattamenti necessari a proteggerla e di garantire un consumo di acqua inferiore fino al 30% rispetto alle colture in suolo. Nei campi viene favorita l’attività degli insetti utili, fondamentali per le attività di difesa e nei periodi di impollinazione. L’equilibrio dell’ecosistema è inoltre sempre garantito dal nostro “Disciplinare di Lotta Integrata Sant’Orsola”.

* CSQA DTP 021 – CERT.N.57433 Residui di fitofarmaci di sintesi chimica inferiori al limite di misurabilità (<0,01 mg/kg)

Dove cresce

Il Mirtillo Residuo Zero* è 100% italiano: nasce, cresce viene raccolto nei campi dei nostri produttori in Sicilia e Calabria.

Al momento, infatti, sono questi i territori nei quali abbiamo trovato le condizioni ambientali e climatiche ottimali per dare al mirtillo l’habitat ideale necessario al raggiungimento della certificazione a Residuo Zero*. Ad oggi stiamo lavorando per estendere il più possibile, nei prossimi anni, le aree di produzione.

* CSQA DTP 021 – CERT.N.57433 Residui di fitofarmaci di sintesi chimica inferiori al limite di misurabilità (<0,01 mg/kg)

Un mirtillo per tutti i gusti

Ecco come lo riconosci

Cestino APRI E CHIUDI
125 g

  • Ideale per le tue ricette e da gustare a casa, in tutto relax
  • 100% plastica R-PET, un materiale interamente riciclato e riciclabile
  • Comoda confezione “apri e chiudi” con coperchio

Bicchierino READY TO GO
100 g

  • Da portare sempre con te, anche in borsa o nello zaino
  • 100% plastica R-PET, un materiale interamente riciclato e riciclabile
  • Confezione “apri e chiudi” comoda e ancora più sicura

Cestino BERRYNESS ECO
125 g

Mirtillo-Residuo-Zero_SantOrsola-pack-ecologico-sostenibile-carta-cellulosa
  • Perfetto quando ti serve una bella ricarica di mirtilli
  • 100% plastic free, con il suo cestino in carta e la pellicola di cellulosa
  • Una porta per entrare nel mondo Berryness di Sant’Orsola

Immagini a scopo illustrativo

Una piccola grande scoperta: parola di mirtillo!

1

“Ricordati di me”

Segnami sulla tua lista della spesa e consigliami all’amico o all’amica a cui potrei piacere.

2

“Sceglimi”

Cercami: mi trovi nei migliori supermercati e negozi ortofrutta e online.

Acquista online

3

“Trattami con cura”

Sono un tipo delicato! Conservami in frigo, tra + 4° e + 8°C, e lavami solo prima di servirmi.

4

“Gustami”

Fatti ispirare sul blog Berryness di Sant’Orsola… Sono certo che troverai il modo per gustarmi al meglio!

Scopri di più

We love Instagram

Scatta le tue foto con i nostri frutti e usa il tag #berryness. Pubblicheremo le più belle sul nostro profilo!

Certificazioni e riconoscimenti

Global GAP
Grasp
ISO 14001
Premio Conai
Dichiarazione R-PET
Produzione integrata
IFS Food
RZ
Cycle4green

Ricevi in anteprima le nostre notizie più fresche