Cucina e lifestyleLettura 2 minuti

Zero Spreco Tips: lamponi delicati? Ecco come conservarli al meglio

Zero-spreco-tips-conservare-al-meglio-i-lamponi-consigli-antispreco-Sant'Orsola

7 consigli (+1) per conservare al meglio i lamponi. Obiettivo: zero spreco!

I lamponi sono piccoli frutti tanto gustosi quanto delicati.
Oltre a maneggiarli con cura per evitare che si schiaccino, con alcune piccole accortezze riuscirete a preservarli al meglio in tutta la loro freschezza, evitando sprechi. Vediamo insieme come:

  • Il nemico numero 1 dei lamponi? Sicuramente il caldo! Conservateli sempre in frigorifero e, dopo l’acquisto, cercate di trasportarli in una borsa termica per far sì che non subiscano sbalzi bruschi di temperatura, che ne accelererebbero il deperimento. Il frigo, i lamponi si conservano bene per circa 1-2 giorni. Un’accortezza in più? Poggiate la confezione su un piattino, così eviterete di macchiare le superfici del frigo.
  • Mettete i lamponi, una volta in frigo, in una posizione ben visibile: non rischierete di dimenticarli e di ritrovarli, dopo tanto tempo, ormai irrecuperabili. Se pensate che non riuscirete a consumarli in pochi giorni, potete sempre congelarli. Qui vi spieghiamo bene come.
  • Verificate che nel punto vendita in cui li acquistate siano conservati correttamente: in frigorifero o nel banco frigo. Osservate bene la confezione per controllare che non sia danneggiata o aperta e che i frutti non siano stati schiacciati.
Zero-spreco-tips-conservare-al-meglio-i-lamponi-consigli-antispreco-Sant'Orsola
  • Vi consigliamo inoltre di guardare sempre la data di confezionamento, che si trova sull’etichetta, per assicurarvi che sia il più possibile vicina a quella dell’acquisto.
  • Lavateli solo prima di consumarli e asciugateli con cura e delicatezza se dovete usarli come ingrediente in una ricetta. Non rimetteteli mai in frigo una volta lavati: rischierebbero di ammuffire. Il modo migliore per lavarli? Sciacquandoli sotto a un leggero flusso di acqua fresca.
  • I lamponi hanno bisogno di… aria! Conservateli nella loro confezione, che è provvista di fori e di uno speciale “tappetino” che ne assorbe l’umidità , e se volete travasarli evitate i contenitori ermetici. Se li spostate in un altro contenitore, vi consigliamo inoltre di foderarlo con un po’ di carta da cucina: aiuterà a preservare la loro freschezza. Attenzione: evitate di usare asciugamani o strofinacci: il rischio macchie è sempre in agguato, soprattutto con il lampone, così morbido e delicato.
  • Ricordate che i lamponi, per loro natura, deperiscono in fretta. Gustateli il prima possibile dopo averli acquistati, ed evitate di fare grandi scorte… A meno che non siate dei veri consumatori seriali!

Consiglio speciale: 

Una piccola ammaccatura non significa necessariamente che il frutto non sia buono! Controllatelo sempre bene e non abbiate fretta di gettarlo via. Inoltre, la frutta un po’ schiacciata o rovinata può essere usata per preparare gustosissime ricette: marmellate, frullati, gelati, salse, bevande… Date un’occhiata al nostro blog Berryness e lasciatevi ispirare.

Zero Spreco Tips Sant'Orsola: tanti consigli per conservare al meglio i frutti di bosco ed evitare gli sprechi in cucina (e non solo!)

Quante volte vi è capitato di buttare una fragola perché leggermente ammaccata? O di dimenticare una confezione di frutti di bosco in frigo? O di lavarne troppi rispetto a quelli che volevate mangiare, magari lasciandoli a mollo nell’acqua per troppo tempo?

È proprio da qui che siamo partiti quando abbiamo lanciato questa rubrica speciale, alla quale teniamo molto. Obiettivo? ZERO SPRECO! Come? Con tanti consigli utili e pratici per conservare bene i vostri piccoli frutti, consumarli nel modo migliore nelle diverse fasi di maturazione ed evitare il più possibile gli sprechi… Anche quando la situazione vi sembrerà (quasi!) disperata.

Leggi gli altri articoli della nostra rubrica Zero Spreco: