FamigliaLettura 3 minuti

Noccioli di ciliegia: non buttarli via! Idee per riutilizzarli

Noccioli-di-ciliegia-Sant'Orsola

Le tante vite dei noccioli di ciliegia

Lo sapevate che esistono molti modi per dare ai noccioli di ciliegia una vera e propria seconda vita? Perché della ciliegia, è proprio il caso di dirlo, non si butta via niente: a cominciare dal nocciolo.

Le ciliegie, tra i più deliziosi simboli dell’estate, portano allegria e buonumore tra grandi e piccini. Mangiarle in compagnia è una vera e propria festa, e tutti avrete sicuramente qualche ricordo legato a questi frutti davvero unici. Si possono mangiare fresche solo per pochi mesi (da maggio fino a luglio, nel caso di alcune varietà tardive) e poi occorre portare pazienza fino all’anno successivo. Nell’attesa di poterle gustare ancora, potete conservare i noccioli e dedicarvi ad alcune creazioni davvero originali (e molto utili!) con i noccioli di ciliegia. Vediamo insieme quali.

Cuscino ai noccioli di ciliegia

Il cuscino con i noccioli di ciliegia è un antico rimedio casalingo antidolore di origine svizzera. Pur non trattandosi di un presidio medico, è sicuramente un oggetto divertente da preparare e molto funzionale: i noccioli di ciliegia hanno infatti la capacità di assorbire il calore se raffreddati, e di rilasciarlo se riscaldati.

Prepararne uno in casa è molto semplice: prima di tutto occorre lavare molto bene i noccioli di ciliegia, rimuovendo tutta la polpa. Una volta puliti, i noccioli vanno lasciati al sole ad essiccare per almeno due giorni. Una volta asciutti basterà inserirli in un sacchetto di tessuto naturale, come lino, cotone e canapa (così non si brucerà quando lo scalderete in forno), ricordandosi di richiudere il lato aperto con una cucitura.

Il cuscino si può scaldare in forno a 100° per 10 minuti o in microonde fino a 600 WATT per 2 o 3 minuti. Per raffreddarlo, invece, basta riporlo in freezer per un paio d’ore.

  • Il cuscino caldo contribuisce a dare sollievo in caso di cervicale, dolori mestruali e crampi
  • Il cuscino freddo aiuta invece in caso di contusioni, punture di zanzara, febbre (usato al posto del ghiaccio) e per rilassare le gambe
Noccioli-di-ciliegia-Sant'Orsola

Attività per bambini con i noccioli di ciliegia

Per sensibilizzare i bambini al riciclo e al riuso creativo vi consigliamo due diverse attività con i noccioli di ciliegia, una per bimbi piccoli (da 1 a 3 anni) e una per bambini un po’ più grandi.

  • Il gioco dei travasi. È un gioco molto amato dai bambini, che aiuta a sviluppare movimento, coordinazione e concentrazione. I noccioli, puliti ed essiccati, possono essere utilizzati insieme ad altri oggetti (come pasta e legumi) ed essere travasati in contenitori di diverse forme e capienze, servendosi o meno di utensili come cucchiai, pinze o bicchieri. Incredibile a dirsi: i bambini di questo gioco non si stancherebbero mai! Si tratta naturalmente di un’attività che richiede l’attenta supervisione di un adulto.
  • Gioielli con i noccioli di ciliegia. I bambini amano realizzare piccoli bijoux con le loro mani. A noi non resterà che forare i noccioli con un trapano a punta fine, ed ecco pronte delle bellissime perline pronte per essere trasformate in braccialetti e collane all’insegna del riciclo.

I noccioli di ciliegia in cucina

I noccioli di ciliegia si possono utilizzare anche nella preparazione di digestivi e bevande. Ecco due suggerimenti:

  • Liquore ai noccioli di ciliegia. Per prepararlo basta mettere i noccioli di circa 1kg di ciliegie, lavati e ben asciugati, in un contenitore ermetico con 500 ml di alcool puro. Conservateli al buio per almeno 20 giorni. Quando il colore del liquido sarà diventato di un bel rosso scuro, preparate uno sciroppo facendo sciogliere 300 gr di zucchero in 600 ml di acqua. Versateci ora i noccioli e l’alcool. Lasciate riposare qualche ora e poi filtrate tutto tramite un colino, per eliminare le impurità, in bottiglie o barattoli sterilizzati. Tappate i contenitori e conservateli al buio per almeno un mese prima di servirli, ricordandovi di girarli di tanto in tanto.
  • Bibita dissetante ai noccioli di ciliegia. Preparare questa bibita è molto semplice: basta mettere 200 gr di noccioli di ciliegia (magari quelli che ancora conservano qualche residuo di polpa, avanzi per esempio dalla preparazione di un’ottima marmellata di ciliegie) in 1 litro di acqua bollente. Una volta raffreddata l’acqua, procedete filtrandola e aggiungendo al liquido così ottenuto qualche cubetto di ghiaccio e un paio di fettine di limone. Una delizia!